Wedding
  • Maggio 10th, 2020

Sono molte le coppie in procinto di convolare a nozze preoccupate per l’emergenza sanitaria covid-19. I matrimoni previsti per questa primavera infatti sono per lo più già stati rimandati mentre sono ancora tanti i dubbi per i matrimoni da celebrarsi in estate.

Iniziamo facendo chiarezza su quello che è un tasto dolente per molte coppie: l’iter burocratico. Le pubblicazioni di matrimonio, ad oggi, rimarranno valide con proroga in base alla data di pubblicazione originaria. Ciò significa che per quanto riguarda le pratiche burocratiche al momento non ci sono particolari problematiche legate a uno slittamento di data fino ad un massimo di circa un paio di mesi. Tuttavia, considerata la precarietà della situazione, è tutto in divenire e dunque consiglio sempre di contattare gli uffici del comune di riferimento per ottenere ulteriori delucidazioni, conoscere eventuali proroghe previste a livello locale e rimanere costantemente aggiornati circa gli ultimi sviluppi a livello comunale.

Per quanto riguarda la scelta di una nuova data o di un’eventuale data alternativa nel caso in cui non abbiate ancora ufficialmente rimandato il matrimonio, potete optare per posticipare le nozze nel periodo invernale o attendere direttamente i mesi più caldi del 2021.
Molte coppie preferiscono rimandare le nozze al 2021 pur di non rinunciare al magnifico clima primaverile o estivo oppure perché timorosi che la situazione non si possa risolvere nell’arco di pochi mesi. Il problema in questo caso è semplicemente la ricerca di una data ancora disponibile. Per la prossima stagione infatti è previsto un consistente aumento nel numero di celebrazioni perché alle nozze già fissate per il prossimo anno si andranno a sommare tutti quelle che si sarebbero dovute celebrare nel 2020. Il rischio è quindi di non riuscire a trovare il week end libero ma di dover invece optare per le nozze in settimana. Niente di grave, basta avvisare i propri invitati per tempo. Non demoralizzatevi, quando finalmente il vostro grande giorno arriverà sarà tutto ancora più speciale ed emozionante.

Altre coppie invece preferiscono rimandare nei mesi autunnali o invernali il loro grande giorno. In questo caso saranno necessarie alcune accortezze ma si ha più disponibilità di date tra cui scegliere, week end compresi. Tra i fattori da valutare quando si decide di cambiare la stagione delle nozze troviamo gli abiti, che molto probabilmente avranno bisogno di alcune modifiche per essere utilizzati anche nelle giornate più fredde; il menu, che dovrà seguire la stagionalità degli ingredienti e le decorazioni floreali in quanto fiori prettamente primaverili o estivi sono invece impossibili da reperire in inverno. Senza stravolgere il mood da voi scelto in precedenza modificate qualche dettaglio floreale, eventualmente scurendo anche qualche colore della palette, così da rendere la giornata perfetta sotto ogni aspetto proprio come avevate previsto.

Per quanto riguarda invece la parte di wedding stationery, quali ad esempio inviti e bigliettini per le bomboniere, ma in realtà valido per tutti i dettagli su carta stampata, se avete già tutto il materiale pronto non avrete bisogno di modificarlo. D’altronde tutti i vostri invitati conoscono la situazione e in fondo c’è un je ne sais quoi di romantico nel ricordare la prima data scelta per le vostre nozze. Aggiungete magari un appunto o comunque, magari anche con un invito digitale, comunicate a tutti la nuova data per il vostro grande giorno.

Altra grande problematica legata alla necessità di posticipare le nozze sono gli acconti già dati alla location e ai fornitori nonché le scadenze precedentemente fissate per i vari saldi. Non preoccupatevi, nulla andrà perso. Per coloro che si trovano costretti a cambiare la data del matrimonio e non sono seguiti da un professionista consiglio di leggere bene tutte le clausole dei contratti firmati, comprese quelle sulla disdetta. Una volta chiara la situazione contrattuale parlate con i vari fornitori cercando di trovare una data alternativa accordandovi sulle nuove scadenze di pagamento. Tenete sempre a mente che questo periodo è duro per tutti quindi non abbiate timore di chiedere rateizzazioni ulteriori o slittamento di scadenze a patto di avere la certezza di poterle rispettare. Per prima cosa consiglio di informarvi in location circa le date disponibili per il nuovo periodo scelto e opzionarle, nel mentre informarvi in comune o dal celebrante del rito simbolico circa le disponibilità nelle date opzionate. Successivamente fate un breve sondaggio tra i vostri invitati e contattate gli altri fornitori, quali ad esempio fioraio, fotografo e musicista per confrontarvi circa eventuali loro impegni già presi in precedenza. Non sarà facile trovare una data alternativa ma muovendosi per tempo e con una certa flessibilità non è certo impossibile. Anche per quanto concerne l’eventuale viaggio di nozze affidatevi al vostro agente di viaggio o verificate direttamente con la compagnia aerea e la struttura le condizioni per un cambio data. Il viaggio di nozze, soprattutto all’estero, è assolutamente impensabile nel breve periodo e sarà quindi necessario riprogrammarlo. Un consiglio è informarvi comunque sulle condizioni di cancellazione o ulteriore posticipo della partenza anche nel momento in cui selezionate un nuovo periodo di vacanza.

Infine, per i più sognatori, una nuova tendenza in arrivo da oltreoceano sono i cosiddetti #Zoomweddings, ovvero matrimoni in video conferenza. Pensate che, nello stato di New York, il governatore Andrew Cuomo ha recentemente firmato un provvedimento per cui è possibile sposarsi in videoconferenza con valenza civile. Oltre alla celebrazione in sé è anche possibile portare avanti tutte le pratiche burocratiche online. Un modello simile è stato successivamente varato anche in altri stati degli USA. A dire il vero in Italia non siamo ancora così tecnologici ma comunque abbiamo avuto diversi casi di nozze in quarantena, con gli sposi vestiti di tutto punto ma con guanti e mascherina. Addirittura alcuni stilisti hanno lanciato sul mercato mascherine “di nozze” da abbinare all’abito da cerimonia per un tocco très chic anche in tempi di coronavirus. Avevate deciso la data delle vostre nozze proprio durante il periodo del lockdown? Perché allora non festeggiare con i vostri invitati più cari proprio in video conferenza dopo aver detto sì solo in presenza dei soli testimoni e garantendo le distanze di sicurezza? D’altronde il fine ultimo matrimonio non è proprio impegnarsi ad amarsi l’un l’altro anche durante i periodi più bui? Ecco quindi che, da ineguagliabile romantica quale sono, le nozze ai tempi del coronavirus, o gli #zoomweddings, diventano espressione ultima del significato intrinseco del matrimonio.

Redazione lgbtitalia.it – Lisa Barillà

Foto – Marzia Marcolla