Strabioli Pino

La settimana del Padova Pride Village si apre, mercoledì 8 agosto, all’insegna dell’irresistibile comicità de Le Bambole, prima trio, ora duo, nato nel 1995 da una idea Don Lurio sviluppata negli anni ’80 che prende il nome da “Splendori e miserie di Madame Royale” con Ugo Tognazzi. Al festival porteranno in scena “Non aprite quella bocca 2”, show di sketch e situazioni insolite ispirate alla città di Chioggia, sistematicamente interrotto dalla pubblicità, dai TG, dalle notizie di cronaca e anche dalle hit musicali. Lo spettacolo, interamente recitato in dialetto chioggiotto, vedrà sul palco Luca e Levi. Luca è il più espressivo, non ha bisogno del copione poiché si identifica senza problemi con il personaggio che interpreta. Levi, contrastando la silhouette del partner, rende più simpatico tutto lo spettacolo con i suoi movimenti un po’ goffi e le sue battute spiritosissime ma soprattutto con la sua impareggiabile mimica facciale. Al termine sul Boulevard si balla con Missy J Light, indiscussa ''Regina della Notte'' grazie all'enorme successo delle sue serate nel padovano. Dal 2008 ha collaborato con successo per eventi che uniscono tutti i più grandi successi hip hop, R&B e trap coreografati dai campioni italiani di street show Jam Session crew diretti dalla coreografa Giorgia Chiurato (già conosciuta nel piccolo schermo per diverse partecipazioni in format Rai Mediaset e MTV). Crew ufficiale di diversi tour radiofonici, nel corso degli anni ha affiancato i migliori DJ del panorama internazionale direttamente da Tomorrowland. [Ingresso 5 € tra le 19:30 e le 23:30; ingresso gratuito dalle 23:30 alle 2:00].

 

Teatro, televisione, arte e cultura. Non c’è ambito che non sia stato toccato con successo da Pino Strabioli, che il Village avrà il piacere di ospitare giovedì 9 agosto nel corso del talk condotto dal direttore artistico Lorenzo Bosio. Una serata per raccontare, con ironia e leggerezza, una carriera a stretto contatto con i più̀ grandi artisti. Legato da un’amicizia profonda con Paolo Poli, Strabioli ha lavorato, fra gli altri con Franca Valeri, Gabriella Ferri, Marina Confalone, Piera Degli Esposti, Sandra Milo, Anna Mazzamauro, Pupi Avati. Tra i programmi televisivi si ricordano T'amo TV con Fabio Fazio (TMC) Souvenir d'Italie (TMC) Uno Mattina (Rai Uno) Cominciamo Bene Prima (striscia quotidiana dedicata al teatro e ai suoi protagonisti andata in onda per dieci stagioni (Rai tre), Il Cartellone di Palco e Retropalco (Rai tre) That's Italia con Filippa Lagerback (la7d). Ha collaborato al quotidiano l’Unità, curato il volume "Gabriella Ferri Sempre" (Iacobelli) e ha firmato con Paolo Poli il volume "Sempre fiori mai un fioraio" (Rizzoli). La serata proseguirà con i ritmi aggressivi e taglienti di Milla De La Soul i cui DJ set hanno raggiunto una delle realtà LGBT più importanti del palcoscenico internazionale: il Circuit di Barcellona. [ingresso gratuito tra le 19:30 e le 2:00]


Il fine settimana targato Pride Village si apre, venerdì 10 agosto dopo l’aperitivo in musica, con il trasformismo e il cabaret in chiave drag di “AZZ!”, spettacolo ideato da Simona Sventura, Art director del Drag Queen Sister Show che porterà gli ospiti in un fantastico viaggio animato da costumi che sfiorano il limite del possibile, parrucche eccentriche, tacchi vertiginosi e performance, curate in ogni dettaglio, tutte da ridere. Anche questo weekend non sarà da meno per quanto riguarda l’offerta musicale. Alla consolle sul Boulevard troveremo Mattia Matthew DJ. Iniziando quasi per scherzo, in pochi anni ha calcato le più grandi consolle LGBT italiane. Attualmente, dopo aver suonato per numerosi locali e staff italiani è DJ resident del RED di Bologna e collabora mensilmente con alcune realtà di Milano (Vogue Ambition, Join The Gap), della Toscana (HUB, Mamamia), del Veneto e della Sicilia. Al Palavillage sarà invece il turno di Mads DJ. Classe 1987, originario di Verona, ha fatto della continua sperimentazione il suo cavallo di battaglia. Dj innovativo, che punta su un sound fresco e di impatto, ama le sonorità contaminate che variano dall’house alla commerciale. Nel corso della sua carriera ha animato le serate di Milord (VR), Alterego (VR), Frozen (MO), Twiga (Forte dei Marmi), Giam (Roma), Art Club (BS), Miami (PD), Dolcevita (FI), Wapo (TN), Fun (GE), Chikos (PC), Giam (RM). ingresso gratuito tra le 19:30 e le 21:00, 6 € tra le 21:00 e le 4:00]

Grandi virtuosi della disco animeranno anche la serata di sabato 11 agosto che inizierà, come di consueto alle 19.30 con l’aperitivo tra i grandi successi musicali. Dopo il Saturday Night PPV, contenitore di intrattenimento diventato ormai un cult del sabato sera, sul palco del Boulevard salirà Ada Rey, una delle professioniste più valide del panorama italiano. Scrupolosa ma al contempo eccentrica quanto basta, è capace di trasmettere emozioni uniche con la sua musica, raggiungendo quasi un misticismo sonoro durante i suoi Dj set. Un talento che ha fatto si che negli anni partecipasse anche ad importanti eventi fieristici: è la Deejay della "Bad" al "Bad Bikini Tour", per la "Philips" al "Future Show", per la "Iveco" al "Motor Show" di Bologna. All’interno del Palavillage sarà invece protagonista la house di Francesco Pittaluga, Dj che nel corso della sua attività ha condiviso la console con nomi del calibro di Satoshi Tomiie, David Guetta, Deep Dish, Roger Sanchez, Bob Sinclair, Erick Morillo, Smokin Jo, Little Louie Vega, Todd Terry, Pete Heller, X-Press 2, David Morales, Tom Stephan, Chus&Ceballos, Claudio Coccoluto, Jo T Vannelli, Ralf e molti altri. Icona della nightlife, ha lavorato in club considerati luoghi di culto dell’house music, non solo in Italia ma anche in diversi paesi europei: Pacha Londra, Pacha Mallorca, Planet People Mikonos, Es Paradis Ibiza, Tropics Barcellona, Lifting Club Svizzera, Folies de Pigalle, Magazzini Generali Milano, Cocorico, Supalova, Villa delle Rose, Colazione da Tiffany, Peter Pan, Echoes Misano Adriatico, Amnesia Milano, Sky Porto Rotondo, Hennesy Torino, Ritual Costa Smeralda. Ingresso gratuito tra le 19:30 e le 21:00, 6 € tra le 21:00 e le 23:30, 15 € con 1 consumazione inclusa tra le 23:30 e le 5:00].

Giuseppe Bettiol Ufficio Stampa Padova Pride Village