Libro - L'anno che portavi i capelli corti

libro l anno capelli corti

C’è chi ritrova se stesso negli occhi di un altro essere umano, e chi lo fa, affrontando un viaggio in terre sconosciute. La mia verità la trovai nascosta nella rimessa di una vecchia casa abbandonata. In quella casa dove si era svolta la recita monotona e stonata della nostra vita familiare, avevo trovato pagine che raccontavano un altra storia, una storia non recitata ma sinceramente vissuta, di un amore lontano e struggente.

Leggi tutto: Libro - L'anno che portavi i capelli corti

Musica - In coro contro l'aids


IN CORO CONTRO L’AIDS: TUTTI I CONCERTI DI DICEMBRE DEI CORI LGBT* ITALIANI PER IL WORLD AIDS DAY

Da Roma a Varese, da Perugia a Padova passando per Bologna: i concerti di dicembre dei cori LGBT* italiani sono dedicati alla Giornata Mondiale contro l’AIDS e sono riuniti nel cartellone nazionale “In Coro contro AIDS”.

Leggi tutto: Musica - In coro contro l'aids

Libro - Il viaggio di Michele e Silvia

Sabato 26 novembre 2016 alle ore 19:30 incontro con Silvia Corio (co-responsabile Gruppo Giovani Arcigay Genova) e Michele Coletta (vicepresidente nazionale Famiglie Arcobaleno), per una chiacchierata intorno al libro autobiografico IO di Silvia Corio.

L'evento è parte della rassegna "Storie di vita omosessuale" a cura di Arcigay Genova.

Leggi tutto: Libro - Il viaggio di Michele e Silvia

Libro - Dario Accolla, omofobia, bullismo e linguaggio giovanile

Dario Accolla

I casi di cronaca degli ultimi dieci anni registrano un’impennata di aggressioni, attacchi alle associazioni per i diritti delle persone LGBT, suicidi di giovani omosessuali, discorsi d’odio pronunciati da politici, esponenti della chiesa, personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo.

Leggi tutto: Libro - Dario Accolla, omofobia, bullismo e linguaggio giovanile

Cinema - Paola Veneto, quanto è profondo un deserto?

Se non sapete quale film guardare in famiglia in queste serate incerte di quasi estate, ecco qui un consiglio: Priscilla - La regina del deserto, folle e coloratissimo film australiano del 1994, firmato Stephan Elliott

Protagoniste sono una transessuale e due drag queens, un pullman sgangherato, il deserto dell’Australia, sentimenti forti e profondi e tanta buona musica.

Leggi tutto: Cinema - Paola Veneto, quanto è profondo un deserto?

"Arianna" di Carlo Lavagna

Arianna ha diciannove anni ma ancora non ha avuto il suo primo ciclo mestruale. Gli ormoni che il suo ginecologo le ha prescritto non sembrano avere effetto sul suo sviluppo, a parte un leggero ingrossamento del seno che però le provoca fastidio.

All’inizio dell’estate, i suoi genitori decidono di riprendere possesso del casale sul lago di Bolsena dove Arianna era cresciuta fino all’età di tre anni e in cui non era ancora tornata.

Durante la permanenza nella casa, antiche memorie cominciano a riaffiorare, tanto che Arianna decide di rimanere anche quando i genitori devono rientrare in città.

I pomeriggi passano lenti e silenziosi, mentre Arianna comincia a indagare sul proprio corpo e sul proprio passato; l’incontro con la giovane cugina Celeste - così diversa e femminile rispetto a lei - e la perdita della verginità con un ragazzo della sua età, spingono Arianna a confrontarsi definitivamente con la vera natura della propria sessualità.

Leggi tutto: "Arianna" di Carlo Lavagna

lgbtitalia.it - Intervista a Fiorella Mannoia

Fiorella Mannoia (Roma, 4 aprile 1954) è una cantante italiana. Inizia la sua carriera nel 1968, distinguendosi nel panorama musicale italiano per il suo timbro vocale particolare e per la raffinatezza delle interpretazioni. Ha venduto milioni di dischi, e calcato il palco del Festival di Sanremo quattro volte riuscendo ad aggiudicarsi due volte il Premio della Critica. È la terza artista con il maggior numero di riconoscimenti da parte del Club Tenco, con sei Targhe Tenco al suo attivo, a parimerito con Ivano Fossati, che la rendono la cantante femminile con il maggior numero di premi vinti in questa manifestazione. Il 2 giugno del 2005 viene nominata Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Oltre alla carriera di cantante Fiorella Mannoia ha avuto anche varie esperienze a livello recitativo.

Leggi tutto: lgbtitalia.it - Intervista a Fiorella Mannoia

Aidan Chambers, Danza sulla mia tomba

Aidan Chambers - Danza sulla mia tomba. Traduzione di Giorgia Grilli

TOMBA PROFANATA

Giovane accusato

Un giovane di sedici anni è comparso ieri davanti alla Corte del tribunale minorile di Southend con l’accusa di aver profanato una tomba. Sono state avanzate a suo carico ulteriori ipotesi di danni intenzionali.

Incastrato dalla polizia

L’ispettore Harry White, che lo ha incriminato, ha riferito di una denuncia sporta dalla signora Myra Gorman per il danneggiamento della tomba del figlio Barry, 18 anni, avvenuto dopo il funerale. La signora Gorman denunciava di avere motivo di credere che il fatto avrebbe potuto ripetersi. In base alla denuncia della signora Gorman, un ufficiale di polizia è stato messo di guardia al cimitero nelle ore notturne. La seconda notte, l’accusato è stato sorpreso e fermato mentre eseguiva quelle che l’ispettore White ha descritto come “strane pagliacciate sulla tomba del ragazzo defunto”.

Leggi tutto: Aidan Chambers, Danza sulla mia tomba

Trevor. Non sei sbagliato: sei come sei

A capofitto nella vita di Carlo G. Gabardini

Caro Diario, oggi ho letto Trevor e mi è piaciuto parecchio, perché in modo delicatissimo dice le cose come stanno, come le penso, come in quest’ultimo anno  mi son trovato più volte a dirle anch’io. Trevor queste cose le scrive mentre le vive; non fa della teoria, mostra la pratica.

È sbagliato andarsene in giro a pretendere che qualcuno renda pubblica la sua sessualità se lui/lei non se la sente. Secondo me ha ragione. Io non voglio convincere nessuno a fare coming-out. Penso che il coming-out non sia solo il momento in cui lo dici ai tuoi genitori, ai tuoi fratelli, alle tue sorelle, ai tuoi amici; penso che innanzitutto sia il percorso durante il quale lo dici a te stesso, fai i conti con questa consapevolezza, ti accetti; è una strada lunga, intima, personalissima e dunque priva di regole o imposizioni.

Leggi tutto: Trevor. Non sei sbagliato: sei come sei

STEVEN WILSON

STEVEN WILSON – Hand Cannot Erase

artista: Steven Wilson

titolo: Hand Cannot Erase

anno pubblicazione: 2015

casa discografica: Kscope

genere: art rock

Da quando Steven ha messo in pausa i suoi Porcupine Tree ha dato vita ad album solisti che ricalcano le sue diverse personalità, potendo così mettere in note tutta la sua sensibilità e creatività artistica. Per chi si avvicina ora o non ha ancora scoperto questo artista, consiglio vivamente di andare a scoprire pian piano tutta la sua discografia, non solo solista ma anche partecipativa in band in cui è fondatore o cofondatore, Porcupine Tree, Blackfield, No-man, Bass Communion, I.E.M. e altri dove ha dato il suo contributo.

Leggi tutto: STEVEN WILSON

PPV2015, "Io non giudico l'amore" sigla ufficiale dell'ottava edizione

I colori contro l’omofobia: “Io non giudico l’amore” di Roberto Casalino sigla ufficiale dell’ottava edizione del Padova Pride Village.

Porta la firma prestigiosa del celebre autore e cantautore Roberto Casalino la sigla ufficiale della ottava edizione del Padova Pride Village, la più grande manifestazione estiva LGBTQ del Nord Italia, che il 19 giugno, data di apertura, raggiungerà l’importante traguardo dell’ottava edizione, forte delle oltre 700.000 presenze registrate dal 2008 ad oggi.

Autore di brani di grande successo per Giusy Ferreri, Nina Zilli, Francesco Renga, Moreno e Marco Mengoni, Antonello Venditti e Fedez, Roberto Casalino ha composto e interpretato per il Padova Pride Village il brano “Io non giudico l’amore”, un inno all'uguaglianza, al rispetto di ogni forma di diversità e della persona in quanto "unica" nel suo essere se stessa.

Leggi tutto: PPV2015, "Io non giudico l'amore" sigla ufficiale dell'ottava edizione

Sigur Ros

artista: Sigur Ros

titolo: (nessun titolo)

anno pubblicazione: 2002

casa discografica: Fat cat records

genere : post rock

La prima volta che ho ascoltato l'album "l'album senza titolo", terza fatica dei Sigur Ròs, mi sono imbattuto in un mondo parallelo, attratto dalla copertina minimalista, senza titolo, senza nomi delle tracce audio, solo il nome della band e queste due grandi parentesi, come a significare e ad avvisare che l'album era di un altro pianeta, certamente diverso da ciò che abitualmente si è soliti ascoltare.

Leggi tutto: Sigur Ros