Logo Toscana Pride 2018

Dal 23 al 29 aprile: gli appuntamenti da non perdere a Siena, Lucca e Firenze

“Aspettando il Toscana Pride”: al via la staffetta di eventi in attesa della grande parata a Siena

Presentazioni di libri,rassegne cinematografiche, performance, incontri-dibattiti, mostre, laboratori, eventi sportivi per sensibilizzare e informare sui temi LGBTQIA+*

Prende corpo e vita il calendario di appuntamenti “Aspettando il Toscana Pride”. In tutte le città toscane sono previste: presentazioni di libri, rassegne cinematografiche, performance teatrali, incontri-dibattiti, mostre, laboratori di informazione e formazione ed eventi sportivi che hanno lo scopo di sensibilizzare sui temi dell’orientamento sesso-affettivo e dell’identità di genere e conoscere meglio i contenuti del documento politico del Toscana Pride, in attesa della grande parata che si terrà a Siena il 16 giugno.

Ecco nel dettaglio tutti gli appuntamenti della settimana dal 23 al 29 aprile, città per città.

SIENA. Giovedì 26 aprile dalle 10.30 presso l’Aula 1-2 dell’Università per Stranieri di Siena (Piazzale Rosselli 27/28) si terrà l’incontro dal titolo “Carriera Alias: Buone prassi e prospettive per la tutela delle persone in transizione di genere” organizzato dal Movimento Pansessuale -Arcigay Siena con il patrocinio di Unisi e Unistrasi. Durante l’iniziativa saranno illustrati i percorsi attivati per introdurre la Carriera Alias dall’Università di Pisa attraverso l’intervento di Junio Aglioti Colombini (rappresentante CUG) e dall’Università per Stranieri di Siena attraverso la relazione di Anna Maria Beligni (Didactic Manager). Interverrà per l’Università di Siena Maria Teresa Ferraro presidente del CUG che farà il punto sullo stato di avanzamento dei lavori per l’attivazione della Carriera Alias anche all’Università di Siena. Seguiranno le testimonianze di Serena e Alex student* T che hanno prestato il loro volto alla campagna “AliasNOTAlien. Le persone trans iscritte all’Università esistono davvero e hanno diritto a vedersi riconosciuta la loro identità”, ideata per promuovere l’introduzione della Carriara Alias, ovvero il doppio libretto universitario per le persone in transizione di genere. L’iniziativa sarà arricchita dalla visione di un video-sondaggio realizzato dalla redazione di URadio nel quale sono state raccolte le opinioni degli studenti e delle studentesse di Siena sulla carriera alias. Venerdì 27 aprile presso l’Auditorium del Santa Chiara Lab (Via Valdimontone 1) si terrà la proiezione del film “Pride” di Matthew Warchus nel primo appuntamento della rassegna Coming Queer Siena, il cineforum a tematica LGBTQIA+* promosso da Link, Kravos, SiStudente e Piazza del Campus con il patrocinio dell’Università di Siena e del Santa Chiara Lab. Sabato 28 e domenica 29 aprile presso il Centro Danza Francesca Selva (via Mentana 61) si terrà un laboratorio di Drag King a cura di Marianna Bianco. Un’esperienza di attraversamento e de-costruzione degli stereotipi legati ai genere promossa da Nonunadimeno Siena. Il laboratorio culminerà con una uscita in king nello spazio pubblico: una consapevole performance di genere in cui poter sperimentare l’invisibilità del neutro maschile e abitare come fosse un luogo la con-fusione tra osservator* e osservat*.

LUCCA. Venerdì 27 aprile alle presso il Cantiere Giovani (Via del Brennero, 637). Esiste una sola forma di attrazione? Quante ce ne sono? Si può parlare di attrazioni più valide di altre? In che misura le varie forme di attrazione possono essere libere da stereotipi, pregiudizi e normatività? In che modo le attrazioni sono legate a modelli precostituiti? Sono le domande a cui si tenterà di rispondere con “Attrazione fatale o fatale pregiudizio?” il laboratorio-installazione sulle varie forme di attrazione dentro e fuori la norma, promosso da Lucca Out, Rifacciamo l’Amore, BiT Bisessuali in Toscana e Carro di Buoi.

FIRENZE. Sabato 28 aprile alle 17.30 presso Ireos (Via de Serragli 3) si terrà la presentazione del libro GENDER (R)EVOLUTION di Monica Romano, Interverranno l’autrice Monica Romano, Barbara Caponi Presidente Ireos, Manuela Del, Volontaria di Ireos e Vincent Vallon attivista LGBT. Dalla rivolta di Stonewall all’uccisione dell’attivista trans Hande Kader, passando per le battaglie del movimento LGBT italiano, Monica Romano racconta in prima persona la storia di quel lungo percorso di affermazione delle libertà individuali che ha visto protagonista il movimento e la comunità transgender italiana e internazionale. La sua esperienza di attivista e militante si intreccia a quella di alcuni fra i più noti e principali esponenti del movimento. Un libro di memorie che invita a riflettere e ad affrontare diffidenze e luoghi comuni, ma anche un testo informativo in cui la storia dell’autrice e dei suoi compagni viene contestualizzata e arricchita da numerose schede di approfondimento, utili a chiarire significati e concetti, contro ogni mistificazione e pregiudizio. Dopo la presentazione sarà proiettato per la prima volta a Ireos, TRANSITION, il video realizzato da un gruppo di studenti dell'Accademia Italiana Arte Moda Design. Ingresso libero e a seguire aperitivo.

Per aderire al Toscana Pride, le associazioni, i gruppi e le realtà organizzate, possono scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
È possibile sostenere l’evento tramite bonifico sul conto corrente IT62 W033 5901 6001 0000 0142 545 (Banca Prossima). Intestato a: Toscana Pride.

Info su www.toscanapride.eu

Seguici su FB Toscana Pride, Instagram e Twitter @ToscanaPride

#ToscanaPride2018

Redazione lgbtitalia.it Alessandro Leorin